Fondo perduto in sostegno agli investimenti di sviluppo delle imprese.

Ambito Territoriale: Bandi Nazionali

Beneficiari: Grande Impresa, Micro Impresa, PMI

Settori: Servizi, Turismo

ID Scheda: 24051319

Il bando definisce gli elementi utili per l’attuazione della linea progettuale “Fondo rotativo imprese per il sostegno alle imprese e gli investimenti di sviluppo” del PNRR M1C3.

L’obiettivo del bando è quello di definire gli elementi utili per l’attuazione della linea progettuale “Fondo rotativo imprese per il sostegno alle imprese e gli investimenti di sviluppo” del PNRR M1C3.

Possono presentare domanda di agevolazione le imprese alberghiere, le imprese che esercitano attività agrituristica, le imprese che gestiscono strutture ricettive all’aria aperta, nonché le imprese del comparto turistico, ricreativo, fieristico e congressuale, inclusi gli stabilimenti balneari, i complessi termali, i porti turistici, i parchi tematici, inclusi i parchi acquatici e faunistici.

Sono agevolabili i Programmi di investimento i cui costi al netto di IVA, inclusa la relativa specifica progettazione, siano relativi a:

  • interventi di incremento dell’efficienza energetica delle strutture;
  • interventi di riqualificazione antisismica;
  • interventi di eliminazione delle barriere architettoniche;
  • interventi edilizi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia o installazione di manufatti leggeri, incluse le unità abitative mobili e loro pertinenze e accessori collocate, anche in via continuativa, in strutture ricettive all’aperto per la sosta e il soggiorno dei turisti, funzionali alla realizzazione degli interventi di incremento dell’efficienza energetica delle strutture e di riqualificazione antisismica e agli interventi di eliminazione delle barriere architettoniche;
  • interventi di realizzazione di piscine termali e acquisizione di attrezzature e apparecchiature per lo svolgimento delle attività termali;
  • interventi per la digitalizzazione previste;
  • interventi di acquisto/rinnovo di arredi.

Sono ammissibili, al netto dell’IVA, le seguenti spese:

  • servizi di progettazione;
  • suolo aziendale e sue sistemazioni;
  • fabbricati, opere murarie e assimilate;
  • macchinari, impianti e attrezzature varie, nuovi di fabbrica;
  • investimenti in digitalizzazione, esclusi i costi di intermediazione.

I progetti finanziabili devono essere avviati entro e non oltre 3 mesi dalla data di stipula del Contratto di finanziamento e conclusi entro il 31/12/2025.

La dotazione finanziaria complessiva ammonta a €50.000.000,00.

L’intervento finanziato deve comportare spese ammissibili, al netto dell’IVA, complessivamente non inferiori a € 500.000,00 e non superiori a € 10.000.000,00.

L’agevolazione consiste di un contributo a fondo perduto calcolato sui massimali delle spese sostenute e di un finanziamento a tasso agevolato concesso al tasso fisso dello 0,50% con durata minima di 4 anni (48 mesi) e massima di 15 anni (180 mesi) inclusi 3 anni di preammortamento massimi (36 mesi), correlati all’effettiva durata del Programma di investimento e decorrenti dalla data di sottoscrizione del Contratto di finanziamento.

01/07/2024

31/07/2024 – ore 12.00

Riferimenti

Informazioni

Condividi questo post